Archivio per la categoria ‘Guida Mutui’

Erogazione del mutuo

20 dicembre 2011 No comments
Erogazione del mutuo Al fine di snellire al massimo le procedure e gli oneri contrattuali (atto di quietanza, atto di annotazione, ecc.) si fa ricorso, nello stipulare un contratto di mutuo ipotecario, allo strumento del “contratto unico”. Esso si configura come un mutuo ove l’erogazione dell’intera somma data in prestito ha formalmente luogo contestualmente alla stipula dell’atto; ma la somma viene pure contemporaneamente riversata dal cliente alla banca a titolo di deposito a garanzia dell’iscrizione ipotecaria. Nei dieci giorni successivi alla avvenuta iscrizione, tempo stabilito... Leggi tutto

Contratto e costituzione di ipoteca

17 dicembre 2011 No comments
Contratto e costituzione di ipoteca Il contratto di mutuo è la fase conclusiva del procedimento iniziato con la sottoscrizione della proposta di acquisto e della promessa di vendita (compromesso). Il mutuo viene stipulato davanti ad un notaio, presenti la Banca e il richiedente il finanziamento, e va redatto per atto pubblico. Oggetto dell’atto è il trasferimento di una somma di denaro della banca al cliente, con l’assunzione da parte di quest’ultimo dell’obbligo di restituire alla banca altrettanto denaro. Costituzione dell’ipoteca Di norma, insieme all’atto di mutuo viene costituita l’ipoteca... Leggi tutto

Guida mutui riflessioni

13 settembre 2011 No comments
Guida mutui riflessioni Per poter effettuare una scelta mirata occorre conoscere meglio l’argomento, ecco una guida mutui che può chiarire le idee a tutti gli utenti del blog. Nel primo semestre del 2011 c’è stata una flessione dell’8% delle richieste dei Mutui, da parte degli italiani, è quanto emerge dai dati resi noti dal CRIF, elaborati dalle informazioni di EURISC. In marzo scende ancora in Italia la domanda dei Mutui, ecco che una guida mutui potrebbe risultare utile. Nelle tipologie offerte dalle Banche e Istituti di credito, la guida mutui, potrebbe indicare quali parametri valutare, perché la scelta... Leggi tutto

La delibera del finanziamento

17 gennaio 2011 No comments
La delibera del finanziamento La banca, acquisita la documentazione inoltrata ed effettuati ulteriori accertamenti (quali l’acquisizione della “dichiarazione notarile preliminare” sul bene offerto in garanzia, nonché della “relazione tecnico-estimativa” redatta da un tecnico di sua fiducia), è in grado di deliberare il finanziamento. A delibera avvenuta la banca ne dà immediata comunicazione al richiedente e fissa la data della stipula dell’atto pubblico di finanziamento (concessione formale del mutuo). VN:F [1.9.16_1159]please wait...Rating: 0.0/10 (0 votes cast)VN:F [1.9.16_1159]Rating:... Leggi tutto

Richiesta dei documenti per un Mutuo – Ecco cosa fare

17 gennaio 2011 No comments
Richiesta dei documenti per un Mutuo – Ecco cosa fare Ottenuto il parere di fattibilità sul finanziamento richiesto è necessario inoltrare alla banca tutta la documentazione necessaria per confermare quanto già dichiarato informalmente nella richiesta di mutuo. La Banca provvede alla richiesta, anche per via e-mail, della seguente documentazione: Lavoratori dipendenti dichiarazione del datore di lavoro dell’anzianità di servizio del dipendente; originale dell’ultimo cedolino dello stipendio e copia del modello CUD (in alternativa copia del mod. 730 o “Unico”). Lavoratori autonomi o liberi professionisti copie del modello... Leggi tutto

Richiesta di mutuo – Ecco come fare

13 gennaio 2011 No comments
Richiesta di mutuo – Ecco come fare Una volta individuata la banca occorre compilare con la massima precisione possibile la domanda di finanziamento in tutte le sue parti. La domanda di mutuo, predisposta sotto forma di questionario, contiene le seguenti informazioni: i dati anagrafici del richiedente o dei richiedenti il finanziamento; la residenza; l’attuale abitazione: se in affitto, in proprietà o se presso terzi; la composizione del nucleo familiare; le persone a carico; l’occupazione attuale: se dipendente o lavoratore autonomo; l’anzianità di servizio o di lavoro autonomo; il settore lavorativo/produttivo; se... Leggi tutto

Quale mutuo scegliere?

12 gennaio 2011 No comments
Quale mutuo scegliere? L’unica regola generale che ci sentiamo di consigliare è quella di non valutare solo il tasso di interesse, allorquando scegliete un mutuo, ma di calcolare, nei limiti del possibile, l’incidenza del mutuo sulle vostre capacità economiche. Per ciò che riguarda la scelta del tipo di tasso, con il tasso fisso si può programmare il proprio piano di pagamento esattamente e sperare di fare un buon affare (se il mercato dei tassi sale) o rischiare di farne uno cattivo (se il mercato dei tassi scende). Con il tasso variabile si è più certi che il saggio pagato anno per anno risponda... Leggi tutto

Che durata scegliere per il mutuo?

12 gennaio 2011 No comments
Che durata scegliere per il mutuo? La durata del piano di ammortamento è variabile, solitamente le Banche applicano una forbice di scelta che varia da 5 a 30 anni. Il mutuatario dovrà scegliere di corrispondere rate di importo maggiore per un tempo più breve, oppure rate di importo più leggero, per un periodo di rientro più lungo. La durata del piano di ammortamento è legata al tasso di mercato scelto; esso può essere un tasso fisso, tasso variabile, tasso misto oppure tasso con Cap. C’è da tenere conto delle eventuali fluttuazioni economiche che possono rendere più o meno oneroso l’importo che sia variabile, della... Leggi tutto

Quale cifra chiedere per il mutuo?

12 gennaio 2011 No comments
Quale cifra chiedere per il mutuo? Le Banche solitamente accordano mutui che coprono circa l’80% del valore dell’immobile da acquistare, quindi regoliamo su questa soglia il valore del mutuo, per conteggiare, attraverso gli utili strumenti di calcolo, la rata mensile e la durata del piano di rientro. Il valore dell’immobile deriva dalla perizia effettuata da tecnici della Banca, in base a tale parametro verrà associato un capitale da erogare al richiedente. La Banca a sua volta, si tutela richiedendo alcuni documenti necessari per accordare il mutuo, soprattutto legati al reddito e ad eventuali ulteriori garanzie. Non è... Leggi tutto

Informazioni generali

11 gennaio 2011 No comments
Informazioni generali Nel momento in cui decidiamo di accendere un mutuo, per finanziare la realizzazione dell’acquisto della nostra casa, dobbiamo valutare alcuni parametri essenziali, che influiranno nell’arco del tempo, sull’importo delle rate da corrispondere alla Banca o Istituto di credito scelto. La capacità di risparmio della nostra unità familiare è alla base delle nostre scelte, e se è possibile la pianificazione del reddito futuro disponibile. Ma cosa dobbiamo valutare allorché ci accingiamo a fare una scelta così importante? L’entità del mutuo da richiedere è il parametro di base intorno... Leggi tutto